Cosa mangia una personal trainer in una settimana

nessun commento

Tamara Pridgett è una personal trainer che scrive per parecchie riviste di fitness americane e britanniche.

È la ragazza magnifica che vedete in questa foto: oltre agli addominali spettacolari e due occhi pazzeschi, i suoi articoli sono tra i più interessanti che si possano trovare in rete a tema nutrizione e allenamento, nonostante sia giovanissima.

Schermata 2018-06-26 alle 10.56.47

(Notare gli addominali please).

Ultimamente ha condiviso la sua dieta settimanale per nostra gioia: niente di complicato, nulla di elaborato, anzi! Quando non ha tempo Tamara cucina una porzione un po’ più abbondante a cena per il pranzo del giorno successivo. Una versione super sana della schiscetta insomma.

Dritti al punto come piace a noi, qui trovate lo schema alimentare da seguire, e che io testerò da lunedì (come nelle migliori tradizioni): ti aiuta a mangiare meglio e più sano, di conseguenza ti sgonfi e ti  garantisce anche un altissimo livello di energia, perché apporta tutti i nutrienti che ti servono.

Lunedì

  • Colazione: una tazza di avena con mezza mela a pezzetti, una manciata di mandorle e una spolverata di zucchero di canna. Caffè nero.
  • Spuntino: frullato proteico (tipo quelli di Foodspring)
  • Pranzo: salmone e insalata verde con avocado
  • Cena: tortillas integrale di gamberi e guacamole fatta in casa + contorno di fagioli neri saltati in padella.

 

Martedì 

  • Colazione: macedonia e caffè nero.
  • Spuntino: frullato proteico
  • Pranzo: insalata di pollo, avocado e cavolo nero (fai saltare il pollo e lo tagli a strisce sottili)
  • Cena: pasta integrale condita con i pomodorini freschi (no salse!) e mezzo petto di tacchino alla griglia

 

Mercoledì

  • Colazione: avena con pezzi di frutta fresca
  • Spuntino: mix di frutta secca
  • Pranzo: insalata di quinoa, feta, uovo, pomodorini e zucchine alla griglia
  • Cena: polpette di tacchino con cavolo nero e riso nero.

 

Giovedì 

  • Colazione: avena con frutta fresca
  • Spuntino: banana
  • Pranzo: polpette di tacchino con cavolo nero e riso nero della sera prima
  • Cena: salmone con spinaci saltati e mezza patata dolce

 

Venerdì

  • Colazione: uva + due wasa integrali con miele (li trovi al supermercato)
  • Spuntino: yogurt greco
  • Pranzo: salmone con spinaci saltati e mezza patata dolce della sera prima
  • Cena: una bowl di riso integrale con ceci, cavolo e verdure sottili saltate in padella (peperoni, zucchine e melanzane)

 

Sabato 

  • Colazione: tè verde e french toast con mirtilli freschi
  • Pranzo: gazpacho con crostini integrali (si trova anche al supermercato già pronto nel reparto freschi, dove ci sono le zuppe)
  • Cena: Coscia di pollo al forno con cavolfiori gratinati.

 

Domenica è freestyle, ovviamente senza esagerare con litri di vino e patatine di Mc.Donald’s.

Un appunto. L’avena non è molto usata in Italia, quindi potrebbe “spaventarti”: in realtà devi solo comprarla in fiocchi al supermercato e la fai scaldare due minuti in un pentolino con un po’ di latte scremato o di mandorle. Io solitamente compro la classica avena di Quaker oppure quella di Ecor (venduta nei supermercati bio).

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...