Fitness in acqua: serve davvero?

nessun commento

Tutti i benefici di aquagym, hydrobike e compagnia

Ci sono due tipi di persone: quelle che quando dici aquagym pensano a una schiera di ottuagenarie con la cuffietta a fiori e quelle che al solo sentir la parola si sono già tuffate entusiaste di cominciare la lezione.

Direi che è tempo di capire una volta per tutte chi ha ragione e chi torto o non ci dormiamo la notte.

Prima di tutto va detto che gli esercizi in acqua si sono evoluti moltissimo: lezioni come hydrobike o Water Grid (proposto dalle palestre Virgin, è una lezione tosta composta da circuiti in acqua), ma anche l’aquagym stessa, sono sempre più impegnativi e offrono un bel mix di cardio e resistenza.

Avendo provato diversi tipi di fitness in acqua posso garantirvi che i risultati si vedono e durante le lezioni i muscoli si sentono. Infatti ho lavorato per voi e l’altra sera, uscendo dalla lezione di hydrobike con il fiatone, ho chiesto a una trainer di spiegarmi di più: come mai tutti pensano che siano esercizi poco efficaci eppure mi sembra di essere uscita da un incontro di boxe con Muhammad Ali?

In sintesi, il suo discorso si può riassumere in 4 punti che ci illustrano il perché l’allenamento in acqua funziona e se hai l’opportunità di seguire delle lezioni dovresti approfittarne.

  • La resistenza dell’acqua è un’ottima alleata durante il workout. Infatti è di gran lunga maggiore di quella dell’aria (12 volte in più per l’esattezza) e i muscoli devono lavorare molto duramente per riuscire a svolgere gli esercizi: questo significa tonificarsi al massimo anche mentre si fanno esercizi cardio. A proposito di cardio: con un’ora di aquagym arrivi a bruciare 400 calorie.
  • Il massaggio dell’acqua è perfetto contro la cellulite perché, “sfregando” continuamente la pelle mentre ti muovi, stimola la circolazione sanguigna e riduce la ritenzione idrica.
  • Il rischio di farsi male è minimo ed è l’allenamento ideale se hai problemi a ginocchia, tendini, articolazioni. Infatti è ad alta intensità, ma a basso impatto: non hai il continuo scontro con il terreno e l’acqua fa da “cuscinetto” ai tuoi movimenti, inoltre il peso corporeo si riduce del 90%. È ottimo anche per le donne in gravidanza che vogliono continuare a fare cardio senza rischiare “incidenti”.
  • Alleni i muscoli, ma il giorno dopo non li senti indolenziti. Questa è forse la cosa davvero interessante degli esercizi in acqua. Mentre ti alleni la fatica la senti, ma il giorno dopo non hai i muscoli doloranti come quando fai i pesi. Questo perché muovendo l’acqua eserciti un massaggio costante che aiuta i muscoli nel recupero anche mentre svolgi l’esercizio. Per cui la mattina seguente puoi tranquillamente fare le scale senza intoppi.

Quindi la conclusione è: sì, l’esercizio in acqua è ottimo (chiaro che non brucia come il cardio a terra, ma è una validissima alternativa) e lo sostituisco al cardio con le macchine quando ho voglia di spezzare un po’ la routine. A volte lo faccio anche due volte alla settimana (quando magari è pieno agosto e per correre fa troppo caldo) e ci aggiungo una seduta di pesi. Se poi sei costretta a evitare alcuni tipi di esercizi sei a cavallo: prendi e tuffati al volo.

[Img: Hydrorider]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...